Giffoni Film Festival

Speciale Giffoni. Casadilego: la vera emozione l’ho provata sul palco di Sanremo

today30 Luglio 2022 10

Sfondo
share close

Settimo giorno per il Giffoni Film Festival,  ieri sul blu carpet è arrivata Casadilego, nome d’arte di Elisa Coclite, classe 2003. E di classe ne ha da vendere, dolcissima, simpaticissima e disponibile con tutti.

L’artista ha conquistato ragazzi e meno giovani nella quattordicesima edizione di X Factor, vincendo nella squadra delle “Under Donne” di Hell Raton.  Dopo X Factor pubblica il primo EP omonimo, che contiene anche gli inediti Vittoria e Lontanissimo.

Com’è questo Giffoni?
C’è una bella energia. Io sono appena arrivata, però sto bene, ora vediamo, capiamo cosa succede.

Come mai ti chiami Casadilego?

Casadilego è la traduzione letterale di una canzone di Ed Sheeran, Lego House che è stata un po’ la prima cosa che mi ha iniziato a questo mondo perché prima facevo parte della musica classica, poi ho scoperto Ed Sheeran e ho scoperto che dovevo andare in un’altra direzione.

Qual è il tuo rapporto con la musica? Cos’è la musica per te?

Questa è una domanda difficile. E’ talmente facile che è difficile da riuscire a spiegare.
E’ letteralmente tutto. Tutto quello che voglio dare e tutto cio’ che voglio ricevere.
La definizione di amore, la definizione di dolore, sta tutto li. E’ proprio tutto li.

Hai vinto X Factor, che emozione hai provato quando hanno annunciato la tua vittoria?

E’ stato assolutamente un momento surreale e confusionario, infatti poi mi sono arrivati diversi commenti di persone che pensavano fossi felice, invece ero praticamente solo molto confusa. Tanto confusa che anche adesso non ti so dire quello che è successo in quel momento.

Non è mai stato il mio sogno vincere X Factor, è stato solo l’inizio. In quel momento ho detto OK, adesso cambiano un po’ di cose.

Sei salita sul palco del Festival di Sanremo con Francesco Renga. Che emozioni hai provato e soprattutto, possiamo sperare di rivederti su quel palco?

Lo spero anche io! Vediamo cosa succede. E comunque ancora grazie a Francesco Renga.
Quel teatro ti dice tante cose. La vera emozione l’ho provata stando su quel palco, incredibile.

Cosa pensi di portarti a casa da Giffoni?

Sicuramente tutto quello che mi vuole dare il pubblico e tutto quello che riesco a dare io a loro.
Immagino una connessione, molto bella.

Tantissimi i progetti in ballo per l’artista che abbiamo apprezzato anche in diretta su Twitch per Amazon Music Italia con Stanzadilego, format in cui si è parlato ovviamente di musica.

My soul summer è il suo primo film, ma tutto fa pensare che non si fermerà qui.

Arriveranno nuove avventure, questo è solamente la prima parte di un lungo percorso.

Scritto da: Melissa di Pasca

Rate it

Articolo precedente

Giffoni Film Festival

LDA a Giffoni Film Festival: un po’ di ansietta perché mi diverto

A Giffoni Film Festival è la volta di LDA, nome d’arte di Luca D’Alessio che ha incontrato i ragazzi della giuria della Sala Blu del Festival e per noi l’ha intervistato Melissa di Pasca. Luca è un giovanissimo 2003 e tutti noi abbiamo iniziato a conoscerlo grazie al talent Amici, dove si è proposto con Scusa, SAI, Io volevo solo te. Il suo ultimo singolo Bandana è molto ascoltato nelle […]

today30 Luglio 2022 51

Commenti post (0)

Rispondi


0%