Giffoni Film Festival

Speciale Giffoni: I Follya ci parlano del nuovo brano, e della rinascita

today2 Agosto 2022 2

Sfondo
share close

La quarta serata ha avuto come protagonisti anche i Follya, il gruppo che segna la reunion tra Alessio Bernabei, Francesco Pierozzi, Alessandro Presti e Riccardo Ruiu.
Ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con loro nel pomeriggio in sala stampa.

Fin da subito il gruppo lanciato da Amici nel 2013 si mostra disponibilissimo.
Sono molto carichi nonostante il grande caldo di questi giorni che ci stia mettendo a dura prova.
A soffrirlo soprattutto é il batterista Riccardo Ruiu che per ragioni che noi comuni mortali non possiamo comprendere indossa anche un maglione!

Iniziamo a parlare del loro particolare cambio di nome, che ha comportato la sostituzione del precedente “Dear Jack” che possedevano sin dal 2012.

Qual é la ragione di questo importante cambiamento?

Risponde Alessio Bernabei, che si è da poco ricongiunto con il gruppo dopo averlo lasciato nel 2015. E’ il risultato finale di un processo di maturazione. Nel momento in cui abbiamo deciso di tornare a lavorare insieme, abbiamo ritenuto opportuno trovare una nuova definizione che potesse rispecchiarci al meglio e contribuisse a riscrivere la nostra storia.

L’obiettivo ora è quello di scrivere tante nuove canzoni ed esibirci in varie località, tra cui ovviamente anche Giffoni, per tutta l’estate.

Ci sarà anche spazio per la collaborazione con qualche artista più giovane, perché come specifica Roberto Ruiu: ‘’ prendere spunto dallo stile di altri artisti é parte del lavoro di ogni artista.
Grazie alle collaborazioni si ottengono nuove fonti di ispirazione che possono solo far bene alla musica.
 Bocche cucite però sui cantanti con cui hanno in programma di lavorare, che quindi potremo scoprire soltanto con il tempo.

Come mai avete scelto proprio il brano “Morto per te” per riprendere la vostra attività insieme?

La parola ad Alessio, mi spiega che anche se nel titolo non emerge il brano parla di una rinascita ed ha una forte valenza autobiografica.

Oltre alla nostra reunion che é simbolo di un nuovo inizio, si fa soprattutto riferimento ad alcune esperienze di amore tossico vissuto da alcuni componenti del gruppo. Una canzone che racchiude forti emozioni nata “di getto” in soli cinque minuti, con musicalmente presenta le sonorità caratteristiche del gruppo.

E per concludere la nostra chiaccherata, non poteva mancare un riferimento alla loro permanenza a Giffoni.

Cosa pensate di portarvi a casa da questa esperienza?

Per i Follya Giffoni é fonte di una esplosione di emozioni che si realizzano quando avviene un qualunque tipo di contatto con le persone. Dopo un periodo in cui la possibilità di stare insieme é stata fortemente limitata, suonare o anche parlare con gli altri porta un forte benessere.

Ci salutiamo, curioso di vederli sul palco li aspetto la sera in Piazza.
Salgono sul palco uno alla volta, nel buio della scena.
Ultimo a salire, il frontman Alessio Bernabei che inizia a incitare i ragazzi con il primo brano del nuovo progetto musicale, Morto per te.
Al Giffoni Music Concept, la band presenta ai giffoner il singolo tutt’okkei, ma non solo.
Non possono mancare La pioggia è uno stato d’animo e il re delle classifiche Domani è un altro film. La serata sta per finire e i Follya sembrano non aver voglia di andare via. In fondo come biasimarci, ci si sta davvero divertendo. E’ così che parte il bis di Morto per te, a chiudere una serata spettacolare.

Scritto da: Matteo Bellini

Rate it

Articolo precedente

Giffoni Film Festival

Giffoni 2022: ecco i lungometraggi vincitori

Dopo la carrellata di lungometraggi in concorso, i juror hanno scelto di premiare le opere che li hanno maggiormente emozionati. La grande famiglia di Giffoni ha privilegiato le storie intense come il racconto di una suora coraggiosa e di vite al limite, le paure, le tensioni di ragazzi cresciuti in fretta, i progetti di cambiamento, le grandi sfide da superare, i pregiudizi che rendono “invisibili” ma solo all’apparenza. Vince il premio […]

today1 Agosto 2022 2

Commenti post (0)

Rispondi


0%