Interviste

Ragazzi non mollate e fate quello che più amate! Intervista a Khaby Lame

today9 Settembre 2021

Sfondo
share close

Khaby Lame è nato in Senegal e vive a Chivasso da quando era piccolo.

Tutti lo conoscono per essere una delle star più amate e seguite sui social: attualmente l’italiano
con più followers su instagram e il secondo al mondo su tik tok.

E’ uno degli ospiti più attesi dai ragazzi per questa edizione di Giffoni 50plus, che lo aspettano
ansiosi sul carpet. Lui non si fa attendere, e ha un saluto per tutti.
Un ragazzo educato, semplice che risponde alle domande senza troppi giri di parole.

Tra la stampa nazionale ci siamo anche noi, e non ci facciamo certo sfuggire l’occasione per fargli
qualche domanda.

Angelo e Khaby Lame al Giffoni Film Festival 2021

La prima domanda è un classico: te lo aspettavi di arrivare a Giffoni come ospite?

Decisamente no. Credo non se lo aspettasse nessuno..
Se sono qui è grazie alle persone che mi seguono tutti i giorni, è a loro che devo dire grazie.

Quando hai iniziato?

Durante il lockdown, un po’ come tutti, dovevo trovare qualche cosa da fare.
Mi hanno messo in cassa integrazione, ero senza lavoro e il primo lockdown soprattutto, quello dove non potevamo uscire di casa è stato tremendo. Così ho cominciato a registrare i miei video,
ho cercato di concentrarmi su quello che davvero mi piace: far ridere la gente.

E sembra tu ci sia riuscito benissimo!!! Tra l’altro ultimamente su instagram hai superato Chiara
Ferragni. Cosa ne pensi? Vi siete mai sentiti? Scambiati un like…

Se devo essere sincero non sono uno che punta alle classifiche.
Certo sono molto contento del
risultato che ho ottenuto, ma rispetto molto Chiara Ferragni. Lei è stata la prima che ha introdotto questo nuovo modo di comunicare. Poi io e lei siamo due cose completamente differenti, lei si occupa di moda, io faccio ridere! Difficile paragonarci.
Io ora voglio divertirmi e divertire.

C’è un messaggio che vuoi mandare ai ragazzi che ti seguono?

Si, di non mollare e fare quello che amano.
La maggior parte delle persone smette di fare quello che gli piace davvero perché vengono bloccati dai limiti delle altre persone. Magari aspirano a diventare calciatori, e poi però si fermano perché ascoltano chi gli dice: non ce
la farai mai. Ecco, niente di più sbagliato. Ricordatevi che spesso chi vi dice queste cose è perché
lui per primo non è riuscito a realizzare i suoi sogni, magari proprio per colpa di persone negative.
Quindi ragazzi, ascoltate i vostri limiti, e cercate di superarli.

Molti ragazzi vedono nei social un modo per diventare famosi e ‘fare tanti soldi’ Cosa ne pensi?

Purtroppo è vero. Però io credo che se inizi questo percorso solo con l’idea di diventare famoso e fare tanti soldi, non ce la farai mai. Ti devi divertire, impegnare, studiare.
Devi trasmettere qualche cosa. Io ho iniziato a fare video perché mi diverto e faccio divertire.
Per me è quello che conta più di tutto.
Fin da bambino seguivo tantissimo Will Smith, sono cresciuto con il Principe di Bel-Air.
Il suo modo semplice di far ridere. Anche Eddie Murphy è uno dei miei idoli.
Vorrei davvero crescere e fare ridere il mio pubblico esattamente come loro facevano e fanno ridere me.
Questo sarebbe un grande traguardo.

Ma è vero che c’è qualche cosa in ballo con Will Smith?

Lavorare con lui sarebbe un sogno che si realizza.
Ho in programma un viaggio negli States, in autunno, per fare un video con lui. Poi… vedremo cosa succede.

Come hai iniziato a registrare i tuoi video?

Prima di tutto voglio dire ai ragazzi che pensano di aver bisogno di una telecamera professionale
per fare i video, che si può tranquillamente iniziare anche solo con un cellulare.
Non serve un’attrezzatura specifica all’inizio. Quello che serve è un’idea.
Io, quando ho iniziato, registravo con un telefono 5C lo appoggiavo sulla bottiglia e registravo.
Quando non avevo abbastanza luce, aprivo youtube, mettevo lo schermo bianco, me lo sparavo in
faccia e registravo. Ha funzionato, no?

Cosa vorresti dire ai giovani che usano troppo il cellulare?

Io non sono nessuno per dire ad una persona di usare o meno il cellulare.
Posso solo dire che qualsiasi cosa usata troppo, fa male.

Progetti per il futuro?

Non ho iniziato quello che faccio ora per diventare famoso o per far si che diventasse la mia
professione futura. Però mi piace. Mi piace far ridere le persone.
Quindi vorrei continuare e magari fare del cinema, ma prima di tutto devo studiare.

Capito ragazzi: dobbiamo studiare!!!!

Scritto da: Angelo

Rate it

Articolo precedente

Concerti e Festival

Mahmood: rinviate al 2022 le date italiane

Alla luce delle vigenti norme legate alla capienza delle venue, le date del tour di Mahmood nei club in Italia e nelle principali città europee, previste a partire da Novembre 2021, sono spostate al 2022. I biglietti acquistati restano validi per le nuove date corrispondenti. Maggiori informazioni su www.friendsandpartners.it La tournée farà tappa:sabato 23 aprile al Bataclan di Parigi (recupero del 17/12/2021), lunedì 25 aprile al De Roma di Anversa […]

today9 Settembre 2021 1 1

Commenti post (0)

Rispondi

0%