Speaker

Caterina Quarantotto

Sfondo


Ciao, mi chiamo Caterina, e sono un numero in tutti i sensi: 48 per la precisione.
 
Avete letto bene: il mio cognome è proprio Quarantotto!
Sono nata a Milano nel 2008 e “frequento”, se così si può dire, la seconda media.
Ho una grande famiglia allargata che noi chiamiamo Big Family composta da mia mamma, che è un po’ matta e tutta colorata, dal mio super papà, da Anto che è la compagna di mio papà e la mamma di mio fratello Matteo, che ha 5 anni.
Ah, ho anche tre maltesi che vivono con mamma, e uno spitz e una tartaruga che invece sono a casa di papà… un po’ complicato?
Nooo, è bellissimo!
Sono un’appassionata di sport, in tutte le salse.
 
Ne ho praticati parecchi fin da piccolissima (nuoto, pattinaggio, danza, arrampicata), ma i miei preferiti in assoluto sono lo sci e il calcio.
Sci ho iniziato quando avevo tre anni, e lo sto praticando a livello agonistico ormai da 4 anni. E’ uno sport che adoro: mi piace tantissimo la velocità, la neve, la sensazione di stare all’aria aperta, svegliarsi la mattina all’alba e uscire col buio e -10 gradi (ah no, questo forse no).
Calcio quest’anno è tutto fermo… ma ho giocato alle elementari in una squadra mista e poi in una squadra femminile.
Ah, tifo Juve!

Il mio stile di vita è, come il nome della mia trasmissione, molto unconventional.

Non mi piacciono gli stereotipi e le etichette, in nessun ambito.  Dall’abbigliamento, agli stili di vita….
Ho un gusto tutto mio, che va al di là dell’essere maschio o femmina, alto o basso, etc. etc.
Parlando di musica, ho vari gusti. I miei cantanti preferiti sono Calcutta e Max Gazzè, ma ascolto parecchio sia musica del passato come i Beatles e i Queen, e anche la musica anni 80 sia italiana che internazionale.
Felicità di Albano e Romina e Take on me degli A- AH sono le mie preferite!
L’avventura con Teen Social radio è iniziata assieme ad Angelo e agli altri ragazzi ad aprile durante il primo lock down: dovete sapere che Angelo è sempre stato un mio compagno di classe fin dalla materna.
E’ anche un compagno di sushi e merende, a dirla tutta! 
La radio è stato ed è un impegno per noi ragazzi coinvolgente e divertente. Ci permette di esprimerci attraverso un mezzo e un modo che prima non erano ancora usati da ragazzi della nostra età.
Nella mia trasmissione, Unconventionally Girly, parlo di quello che mi capita, delle cose che mi piacciono, di argomenti di attualità, tutto secondo il mio personale modo di vivere e vedere le cose in modo non convenzionale.
 
Rate it

speaker

0%